Diving Elba

Diving L’Isola d’Elba; difficile trovare un luogo che può dare così tanta scelta a livello “vacanzifero”.

Si passa dal selvaggio, all’iperattrezzato, al trendy in pochi chilometri, se si parla di spiagge poi le opportunità sono infinite; in 147 chilometri di costa difficile non trovare quello che più piace.

Si passa da lunghi arenili di sabbia dorata a minuscole calette di mareoliti, spiagge di sabbia nera, altre di ciottoli bianchissimi, scogliere di granito e basalto; insomma, solo l’imbarazzo della scelta.

Stavolta però non voglio occuparmi di quello che c’è “sopra” e che vedono tutti, vorrei parlare di quello che sta “sotto” e che non tutti hanno la fortuna di ammirare. Parliamo di Diving!

Per quanto riguarda il Diving l’Isola d’elba è un Paradiso in terra e qui di seguito stilerò una mia personalissima lista, si badi bene NON classifica, dei luoghi dove io per primo amo immergermi.

  • Pomonte:
    Lo ricordo per primo perché memore delle mie immersioni in Australia ed in Grecia. Di fronte alla spiaggia di Pomonte e vicino allo scogli dell’Ogliera, in pochi metri d’acqua appoggiata in un fondo sabbioso e quasi senza correnti alcune si trova il relitto della nave Elviscot affondata negli anni 70. Lo scafo è completamente ricoperto da microorganismi, varie specie ittiche ci hanno trovato riparo; il colpo d’occhio è fantastico. Ottimo anche per chi è alle prime armi o anche solo per chi pratica snorkel. Consigliatissimo per i fotografi! In ogni caso Attenzione: entrare in un relitto è solo per divers esperti.
  • Lo Scoglietto:
    Il tratto di mare che va da Capo Bianco a Punta Falcone dal 1971 è area protetta. Scordatevi quindi di arrivare in zona o anche solo avvicinare con un arbalete. Pesca Proibita; ma quasi meglio così. La zona è ricchissima di luoghi interessanti dove potervi immergere: dal Cristo sommerso, alla franata delle cernie fino ai grottoni! Da perderci la testa. Visibilità sempre molto buona e soprattutto il pesce abituato alla presenza dei sub si lascia avvicinare. Ottimo posto per gli amanti della fotografia. Un consiglio: portatevi dietro delle crosticine di formaggio; sarete “assaliti” dai saraghi.
  • Secca di Santa Lucia:
    Si trova a 5 miglia di navigazione rotta Marciana Marina – Portoferraio con fondali che vanno dai 6 ai 20 metri l’immersione può andare in questo caso dal semplice all’impegnativo. Le rocce sono ricoperte di gorgonie e margherite; scendendo quasi ogni fenditura è tana di polpi, murene e gronghi anche di notevoli dimensioni. La zona è terreno di caccia anche di alcuni Barracuda.
  • Le Formiche della Zanca:
    Altro posto da non mancare assolutamente. Anche in questo caso due i livelli di difficoltà di immersione. Per questo sarebbe bene in questo caso avere asistenza da parte di elba diving di Marciana Marina www.elbadiving.it. Con la prima si parte a ridosso degli scogli etti delle formiche scendendo a media profondità per osservare branchi di Salpe, gronghi e polpi. Scendendo invece dalla parte nord il livello di difficoltà cambia, così come le profondità, ed arrivando fino a 40 metri sarà possibile osservare poseidonie rosse e soprattutto aragoste e scorfani. Stando tranquilli sarà possibile anche incontrare uno stanziale branco di barracuda.
  • Il Teschio:
    Sul Golfo di Viticcio; il nome è dato da delle rocce sott’acqua che danno forma al classico Jolly Rogers dei pirati (La bandiera con teschi oper intenderci) è un posto dove murene, gronghi e polpi la fanno da padroni. Questo luogo di immersione è vicinissimo sia all’hotel Désirée www.desireehotel.it che alla sede di Procchio del Diving center diving elba www.elbadiving.it presso il quale sarà possibile avere notizie sulla zona e soprattutto poter effettuare anche immersioni all’ isola di Pianosa.

Solo 5 posti? No, assolutamente no, questa come dicevo è solo la mia “wishlist” posti dove io andrei anche d’inverno pieno, ma per il resto c’è solo l’imbarazzo della scelta, come si dice “dove peschi, peschi bene”.

In ogni caso, sempre rispettando mare e regole di immersione. Scegliendo l’hotel Désirée per le vostre vacanze avrete comunque assistenza per le vostre immersioni e consigli per ricercare i Diving Center dell’Isola, per rendere la vostra vacanza indimenticabile.

Torna all'elenco news